Autore: Martino

L’Africa non è povera, al massimo impoverita

L’Africa è povera, ma possiamo impegnarci ad aiutarla. Intorno a questo tema nascono, periodicamente, accesi dibattiti dentro a VADOINAFRICA: NETWORKING GROUP che riunisce anime, sensibilità e interessi diversi. Oggi ho invitato Antonio Pilogallo, ricercatore e Senior Associate per l’ufficio di Casablanca di InfoMineo per mettere a fuoco il quadro. Smontando, dati alla mano, alcuni preconcetti tanto solidi quanto errati. Iniziamo con una favola. C’era una volta… …un continente abitato da popoli semplici e primitivi. Non facevano altro che suonare il tam-tam, ballare intorno al fuoco e combattersi tra loro, divisi in tribù bellicose e dedite a culti sanguinari. Poco alla volta i popoli confinanti...

Read More

Mamma, ho sposato un nero!

Ogni coppia include in qualche misura la diversità. Opinioni, visioni del mondo, esperienze differenti. Che rendono la sfida di vivere insieme una costante ricerca di equilibrio. Nell’era post-moderna avere un partner di un altro paese/continente è un fenomeno in costante crescita. Nelle “coppie miste” la diversità è così presente in maniera più immediata e diretta. Il picco simbolico, almeno a livello di percezione comune, viene raggiunto con il continente la cui immagine è stata, nei secoli, deformata per arrivare a rappresentare l’alterità più assoluta. Un miliardo e passa di persone oggettivizzate di cui, lo sappiamo bene, è arduo discutere senza passioni...

Read More

Ecosistemi tech africani: adelante con juicio

Si sente più spesso affermare che il futuro del mondo si gioca in Africa. Ma quando si parla di “Africa rising” e “Startup africane” resta la fastidiosa tendenza a semplificare, in senso pessimista o ottimista, una realtà oltremodo nebulosa. Per uscire da questa impasse ospito oggi un contributo dell’amico Dario Giuliani, attento osservatore dell’innovazione tecnologica in Africa e Asia. Dopo gli studi alla SOAS, Dario ha collaborato con CDC Group (l’istituzione di sviluppo finanziario inglese) e GSMA (associazione degli operatori mobile globali) girando in pochi anni una gran quantità di paesi emergenti (dove si è anche messo alla prova come fotografo). Prima di...

Read More

Aprire un tour operator nel Sahel? Leonardo ce l’ha fatta

Il Sahel è la lunga fascia che attraversa l’Africa dal Senegal (Ovest) all’Etiopia (Est). Una zona affascinante, ricca di storia e cultura ma anche di enormi sfide legate ai cambiamenti climatici e alla crescente insicurezza. Leonardo Francesco Paoluzzi, classe 1983, ha lasciato Terni per Bamako, capitale del Mali, dove otto anni fa ha aperto un tour operator specializzato in viaggi sostenibili e responsabili: Kanaga Adventure Tours. Prima di iniziare, ti invito a entrare in VADOINAFRICA: NETWORKING GROUP: la prima community italiana a supporto del tuo progetto personale in Africa. Benvenuto Leonardo, raccontaci qualcosa del tuo background Ho studiato Scienze della Comunicazione a Perugia con l’intenzione di fare il giornalista. Presto mi sono accorto che mi interessava di più il mondo dell’impresa. Non ho mai frequentato molto le lezioni, preferendo accumulare tanta esperienza sul campo: dal catering alla comunicazione per piccole aziende, lavorando anche in un centro di formazione. Ho poi seguito un master in Marketing mentre lavoravo in un’azienda di cosmesi e medicina naturale. Sono infine approdato in Ericsson, occupandomi di Business Development. Un’ottima palestra, anche se l’ambiente era molto competitivo. Era l’inizio della crisi e noi giovani non eravamo visti di buon occhio. Alla scadenza del contratto non venni rinnovato. In quell’occasione decisi di prendermi un periodo sabbatico in viaggio: Yemen, Islanda e infine Mali. Come hai scelto di fermarti a Bamako? Questo era un paese che mi aveva sempre affascinato. A...

Read More

La tecnologia cambia faccia alle Afriche

Inizia domenica il 28° Festival del Cinema Africano, organizzato a Milano dal COE. Una settimana di eventi, proiezioni e mostre per mettere in luce i volti sfaccettati dell’universo africano. Qui trovi il programma completo. Lunedì 19 marzo modero AfricaTalks 2018, tavola rotonda promossa da Fondazione EDU e COE in collaborazione con Meet the Media Guru. Il tema di quest’anno è “come le nuove tecnologie stanno cambiando l’Africa” e i protagonisti saranno tre imprenditori africani: Bamidele Adetayo (Nigeria), co-fondatore di Entertale Amadou Daffe (Senegal), co-fondatore di Gebeya Joana Choumali (Costa d’Avorio), fotografa e influencer L’evento è stato curato da Lorenzo Simoncelli, giornalista di base in Sudafrica (intervistato in questo post), di cui ospito un inedito contributo sul ruolo della Rete nel continente. Prima di iniziare, ti invito a entrare in Vadoinafrica: networking group dove troverai il supporto necessario per ideare e realizzare il tuo progetto personale con il mondo africano.   La parola a Lorenzo! Pagare il caffè ad un amico, comprare mucche, controllare l’irrigazione dei terreni agricoli, parlare con i propri famigliari all’estero, guardare film, fare una visita oculistica, sviluppare software, prendere un taxi, trovare l’anima gemella. Per realizzare queste attività in Africa, fino a dieci anni fa, ci sarebbero volute settimane. Oggi da Dakar a Lagos, da Addis Abeba a Kigali, si può fare tutto con un click sullo smartphone. Apparecchi a basso costo (anche meno di 30 euro) e diffusione della rete hanno ridotto il divario con il resto...

Read More

Coupon Code

Save With Our FREE Coupon Code

ENTRA ANCHE TU!